Presentato a Firenze il volume della Fondazione “Martiri di carta”.


E’ stato presentato a Firenze a Palazzo Pegaso, sede del Consiglio Regionale della Toscana, il volume “Martiri di carta. I giornalisti caduti nella Grande Guerra”. Alla presentazione, organizzata dalla Fondazione sul giornalismo Paolo Murialdi e dall’Associazione Stampa Toscana e presieduta da Sandro Bennucci, presidente dell’Associazione, è intervenuto il presidente del Consiglio Regionale, Eugenio Giani, che ha definito il volume “un contributo importante, capace di interessare storici, appassionati e semplici lettori. Nel panorama storiografico e giornalistico mancava un lavoro di cosi alto profilo che ha saputo unire biografie, storia sociale, militare e politica”.
Sono intervenuti al dibattito, oltre i curatori del volume Enrico Serventi Longhi e Pierluigi Roesler Franz che si sono soffermati in particolare sulle figure dei giornalisti fiorentini e toscani caduti nella Grande Guerra, anche il prof. Cosimo Ceccuti, docente di storia del giornalismo e presidente della Fondazione Nuova Antologia – Giovanni Spadolini, che ha delineato la situazione politica dell’Italia alla vigilia dell’ingresso nella Grande Guerra, e Giancarlo Tartaglia, segretario generale della Fondazione Murialdi, che ha evidenziato le iniziative promosse negli anni di guerra dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana contro la censura e a sostegno dei giornalisti richiamati e dei colleghi impegnati al fronte come corrispondenti.